Proutist Universal Italia

Proutist Universal Italia

ultime ricerche
neoumanesimo
comunismo e capita...
educazione neouman...
... altre ricerche ...
Home > Sistema politico
RSS Atom
Home
Chi siamo
Sistema economico
Dinamiche sociali
Sistema politico
Cultura e pseudocultura
I principi del Prout
Ambiente
Zone socioeconomiche
Istituto di ricerca Prout
I Proutisti a Genova
La lotta per l'Art 18
Link
Contatti
Indice per titolo

Democrazia Economica
Garantire a tutti la disponibilitÓ delle minime necessitÓ compresi cibo, vestiti, case, sanitÓ, istruzione. Il diritto al lavoro Ŕ un requisito fondamentale per la garanzia delle minime necessitÓ. Lo stato deve sostenere chi non Ŕ in grado di essere autosufficiente. Questo non Ŕ solo un diritto individuale, ma anche una necessitÓ per lo sviluppo collettivo.
Incrementare costantemente il potere d'acquisto delle persone ridistribuendo la ricchezza. Sviluppare l'utilizzo delle risorse locali e sostenere la produzione di beni essenziali per soddisfare il consumo dell'intera popolazione.
Le persone devono avere il diritto di decidere dell'economia locale, quindi le imprese devono essere il pi¨ possibile gestite da cooperative o da sistemi aziendali che permettano ad ogni lavoratore di essere imprenditore dell'azienda per cui lavora, partecipando agli utili, ai rischi e alle decisioni.
Le persone che non vivono in una zona economica o che non intendono viverci stabilmente, non devono interferire nel controllo dell'economia locale.
Sistema politico
Sistema politico
Democrazia e sistema elettorale
Tra tutte le forme di governo, la democrazia non pu˛ essere considerata come un sistema definitivo. La democrazia, sebbene difettosa, pu˛ essere migliore di altre forme di governo sviluppate finora dagli uomini, ma Ŕ certamente ragionevole accettare a cuore aperto qualsiasi sistema di governo migliore che venga creato in futuro.
PSICOLOGIA DEL SERVIZIO E PSICOLOGIA DI GRUPPO
La societÓ umana Ŕ una e indivisibile. Ma oggi, a causa della superstizione, dogmatismo, ristrettezza mentale, separatismo ed altri tipi di "ismi", la societÓ umana si sta dividendo in numerose parti. Contro tale scenario, al fine di costruire la societÓ umana Ŕ necessario adottare il sentiero della sintesi che deriva dalla psicologia del servizio e del benessere. Nel tentativo di formare una societÓ umana, qualche persona adotta giustamente il sentiero della sintesi e altre persone sbagliando adottano il sentiero dell'analisi, incoscientemente o per qualche motivo egoistico. Per˛ Ŕ necessario menzionare che sebbene il sentiero dell'analisi per il proprio interesse personale possa essere stato utile, e anche per l'interesse di gruppo possa temporaneamente servire, per˛ il sentiero dell'analisi non pu˛ essere favorevole al benessere umano in modo permanente e comprensivo. Dovrebbe essere chiaramente compreso che il sentiero della sintesi Ŕ assolutamente necessario per il benessere collettivo della societÓ umana.
IL RUOLO DEI COMITATI SOCIALI
Vanno, quindi, formati dei comitati sociali per equilibrare il potere della struttura politica. L'istituzione politica non Ŕ che una delle diverse istituzioni della societÓ e non deve interferire con le istituzioni culturali ed educative, con i mass media, con i sindacati e gli altri organismi professionali. Anche per quanto riguarda lo sviluppo economico dovrÓ avere soltanto una funzione di coordinamento. I comitati sociali avranno un ruolo di guida in questi settori. In loro assenza, nei paesi totalitari tutte queste funzioni vengono controllate da burocrati politici, mentre nei paesi democratici i capitalisti hanno attualmente un controllo diretto su tali istituzioni e influenzano indirettamente la psicologia collettiva.
GOVERNO MONDIALE
Molte guerre e conflitti fra le Nazioni sono causati da idee meschine come nazionalismo, dogmi religiosi, razzismo eccetera, alimentate dagli interessi dell'imperialismo economico. ╚ ovvio che l'UmanitÓ dovrebbe sforzarsi di eliminare questi conflitti per il bene di tutti. Per questo il PROUT propone un sistema di Governo Mondiale che lavori per gli interessi dell'intera UmanitÓ. Questo sistema garantirebbe l'accettazione universale dei diritti umani fondamentali. I diritti potranno essere garantiti da una struttura costituzionale universale, un codice penale comune e una base per assicurare la disponibilitÓ delle minime necessitÓ per tutti. Insieme ad una democrazia economica decentralizzata, questo sistema Ŕ un chiaro riflesso degli ideali spirituali applicati alla politica.
I DIRITTI DELLE DONNE
Un fattore fondamentale per l'umanizzazione della societÓ e la liberazione delle donne da un ordine sociale patriarcale, uno degli strumenti dello sfruttamento dei Vipra (intellettuali) e dei Vaeshya (capitalisti). La loro dominazione da parte dell'uomo Ŕ cominciata dai tre ai quattromila anni fa, durante la fase ascendente dell'era Vipra. Nell'era Vaeshya (capitalista) ha raggiunto il suo punto culminante. Secondo i seguaci di Marx, il surplus nell'agricoltura ha permesso il lavoro salariato ed il suo conseguente sfruttamento. Credevano che la dominazione del maschio sulla donna fosse basata sul suo potere economico e sulla macchina militare, non sono per˛ riusciti a dare la giusta importanza al fenomeno psico sociologico della sua dominazione.
PROUT Ŕ equilibrio fra:
NecessitÓ delle persone
Garanzia delle necessitÓ primarie (cibo, vestiario, casa, istruzione, sanitÓ)
Distribuzione della ricchezza
Intervento statale
Garantire alle imprese l'acquisto di materie prime, energia e trasporti al prezzo minimo di mercato
Garantire la concorrenza, impedendo la formazione di monopoli e concentrazioni dannose di potere economico
Libero mercato
Controllo diretto dei lavoratori tramite la cooperazione coordinata per le grandi e medie imprese
Gestione a conduzione famigliare delle piccole imprese e delle imprese artigiane