Proutist Universal Italia

Proutist Universal Italia

ultime ricerche
neoumanesimo
educazione neouman...
tarcisio bonotto
... altre ricerche ...
Home > Dinamiche sociali > STORIA UMANA E PSICOLOGIA COLLETTIVA
RSS Atom stampa
Home
Chi siamo
Sistema economico
Dinamiche sociali
Sistema politico
Cultura e pseudocultura
I principi del Prout
Ambiente
Zone socioeconomiche
Istituto di ricerca Prout
I Proutisti a Genova
La lotta per l'Art 18
Link
Contatti
Indice per titolo

Democrazia Economica
Garantire a tutti la disponibilità delle minime necessità compresi cibo, vestiti, case, sanità, istruzione. Il diritto al lavoro è un requisito fondamentale per la garanzia delle minime necessità. Lo stato deve sostenere chi non è in grado di essere autosufficiente. Questo non è solo un diritto individuale, ma anche una necessità per lo sviluppo collettivo.
Incrementare costantemente il potere d'acquisto delle persone ridistribuendo la ricchezza. Sviluppare l'utilizzo delle risorse locali e sostenere la produzione di beni essenziali per soddisfare il consumo dell'intera popolazione.
Le persone devono avere il diritto di decidere dell'economia locale, quindi le imprese devono essere il più possibile gestite da cooperative o da sistemi aziendali che permettano ad ogni lavoratore di essere imprenditore dell'azienda per cui lavora, partecipando agli utili, ai rischi e alle decisioni.
Le persone che non vivono in una zona economica o che non intendono viverci stabilmente, non devono interferire nel controllo dell'economia locale.
STORIA UMANA E PSICOLOGIA COLLETTIVA

La storia umana è costituita dall'impulso collettivo o psicologia collettiva. In passato, il concetto popolare di storia è stato che un certo re o una regina governasse per un dato periodo e che combattesse guerre o battaglie. Qualcuno di loro vinceva, altri perdevano, uccidevano o erano loro stessi uccisi. Ma il concetto moderno di storia è molto diverso. La storia di questi giorni non è semplicemente la storia dei monarchi. La storia comprende anche tutti i generi di persone e i loro desideri e movimenti psichici.

Nella società primitiva l'uomo e la donna godevano di eguale libertà. Successivamente la donna ebbe più importanza e l'ordine sociale emerso può venir definito come matriarcale o matrilineare. Nel periodo susseguente, l'importanza della forza fisica divenne più rilevante rispetto a ogni altro attributo.

Ovviamente, i maschi avendo maggiore forza fisica divennero più importanti delle donne. Ciò diede origine all'ordine sociale che può essere definito patriarcale e patrilineare. Nell'età moderna la gente sperimenta che la forza fisica è diventata meno importante del potere intellettuale. In passato, la gente avrebbe dedicato grande vigore fisico per far funzionare un martello, invece oggi il trapano elettrico è centinaia di volte più potente di un martello di ferro (un trapano opera girando un semplice pulsante elettrico). Ciò dimostra che l'importanza dell'intelletto sta incrementando.

C'è ora la questione di come avrà luogo il risveglio della donna. Lasciatemi dire poche parole circa il futuro. Il risveglio della donna apporterà equi diritti fra i sessi. Nessuno verrà considerato superiore o inferiore. Ciò a cui verrà data più importanza è l'entusiasmo dell'intelletto e l'acume intellettuale non sarà necessariamente la qualità esclusiva solo dell'uomo o solo della donna. Chiunque avrà uno spiccato intelletto conseguirà un posto di primo piano nella società. Certamente, riguardo a ciò non tutte le persone saranno uguali.

La storia è composta dalla psicologia collettiva. I giorni dei monarchi sono trascorsi - al tempo della monarchia la regina o il re era il punto focale della storia e la storia era la storia dei monarchi. Nei periodi successivi, la storia fu storia dei ministri. Verrà presto un periodo quando la storia si muoverà intorno alla gente comune. Infatti, un nuovo modello storico è già iniziato a emergere e in futuro tale sviluppo subirà un ulteriore cambiamento.

Dovreste ricordare che nella società umana nessuno è insignificante, nessuno è trascurabile. Anche la vita di un'anziana signora di cento anni è ricca di valore. Nella società universale ella rappresenta un importante membro quindi non deve essere esclusa. Possiamo essere incapaci di fare un giusto apprezzamento sulla sua importanza e possiamo pensare scorrettamente che ella sia un peso per la società, ma tale sorta di pensiero difettoso dimostra la nostra ignoranza. C'è una necessità storica per ogni cosa, ma non ci preoccupiamo di scoprire quella necessità storica. L'avessimo scoperta, potremmo accertare la necessità storica dietro ogni avvenimento, dietro ogni luogo e sommità di questo universo.

Se riflettiamo profondamente e proviamo a rintracciare il significato di differenti eventi scopriremo che nulla in questo universo è senza valore. Ogni cosa sta accadendo con un definito messaggio per il futuro, con una grande potenzialità per il futuro. Nulla in questo universo è insignificante, niente deve essere sottovalutato. Gli atomi e le molecole una volta erano considerati molto piccoli e insignificanti, ma dopo l'invenzione della bomba atomica, la gente ha incominciato a tremare all'idea degli stessi atomi. Nessuno conosce realmente quanta potenzialità abbia ogni oggetto. Si può avere un'esatta idea della potenzialità di qualcosa solo dopo una completa ricerca. In questo mondo ogni cosa viene a compiere una necessità storica.

Quando ero un giovane ragazzo, fu tanto, tanto tempo fa, v'era un gran grado di ingiustizia in tutte le condizioni della vita sociale. Nella musica, letteratura e cinema v'erano chiari segni di degenerazione sociale. C'era un diffuso sfruttamento: sfruttamento imperialistico, sfruttamento sociale, sfruttamento economico, tutti tipi di sfruttamento. La posizione delle donne era molto cattiva. Tempo fa le donne erano anche private dei loro diritti di voto. In India le donne avevano diritto di voto nella Repubblica di Licchavi in Vaishali nel Bihar (Licchavi fu la prima Repubblica nel mondo, circa 2500 anni fa) ma a loro non era permesso di candidarsi alle elezioni.

In nessun Paese erano garantiti, tramite la legge, eguali diritti alle donne. Solo oggi le donne hanno acquistato certi diritti attraverso le lotte.

Sta verificandosi un veloce cambiamento nella psicologia collettiva. Nella società umana il valore dell'intelletto è considerato molto più grande di quello della forza fisica. Questo intelletto non appartiene solo ad una manciata di persone, ma è nella nostra vita collettiva. A causa dello sviluppo dell'intelletto, il cambiamento nella psicologia collettiva sarà molto esteso e molto veloce.

24-04-2007 Proutist Universal Italia

PROUT è equilibrio fra:
Necessità delle persone
Garanzia delle necessità primarie (cibo, vestiario, casa, istruzione, sanità)
Distribuzione della ricchezza
Intervento statale
Garantire alle imprese l'acquisto di materie prime, energia e trasporti al prezzo minimo di mercato
Garantire la concorrenza, impedendo la formazione di monopoli e concentrazioni dannose di potere economico
Libero mercato
Controllo diretto dei lavoratori tramite la cooperazione coordinata per le grandi e medie imprese
Gestione a conduzione famigliare delle piccole imprese e delle imprese artigiane