Proutist Universal Italia

Proutist Universal Italia

ultime ricerche
neoumanesimo
educazione neouman...
tarcisio bonotto
... altre ricerche ...
Home > Zone socioeconomiche > Lottare per la libertà
RSS Atom stampa
Home
Chi siamo
Sistema economico
Dinamiche sociali
Sistema politico
Cultura e pseudocultura
I principi del Prout
Ambiente
Zone socioeconomiche
Istituto di ricerca Prout
I Proutisti a Genova
La lotta per l'Art 18
Link
Contatti
Indice per titolo

Democrazia Economica
Garantire a tutti la disponibilità delle minime necessità compresi cibo, vestiti, case, sanità, istruzione. Il diritto al lavoro è un requisito fondamentale per la garanzia delle minime necessità. Lo stato deve sostenere chi non è in grado di essere autosufficiente. Questo non è solo un diritto individuale, ma anche una necessità per lo sviluppo collettivo.
Incrementare costantemente il potere d'acquisto delle persone ridistribuendo la ricchezza. Sviluppare l'utilizzo delle risorse locali e sostenere la produzione di beni essenziali per soddisfare il consumo dell'intera popolazione.
Le persone devono avere il diritto di decidere dell'economia locale, quindi le imprese devono essere il più possibile gestite da cooperative o da sistemi aziendali che permettano ad ogni lavoratore di essere imprenditore dell'azienda per cui lavora, partecipando agli utili, ai rischi e alle decisioni.
Le persone che non vivono in una zona economica o che non intendono viverci stabilmente, non devono interferire nel controllo dell'economia locale.
Lottare per la libertà

Sin dagli albori della storia la lotta per la libertà dalla schiavitù naturale, sociale, economica e politica è stata incessante. Questa lotta è intrinseca nella natura umana. Gli esseri umani esigono la libertà sia come individui sia come membri della società e per raggiungerla devono combattere contro ogni tipo di oppressione. Tuttavia, troviamo che ogni volta che un gruppo qualsiasi o una classe oppressa ha guadagnato una qualche libertà ha, a sua volta, oppresso gli altri.

Qualsiasi forma di libertà esista nella società oggi, questa è il risultato di una lotta protratta da parte di molti individui e gruppi. Alla radice di questa battaglia sta l'innato desiderio umano di felicità; la brama di trovare il proprio posto nel flusso supremo della beatitudine. Per soddisfare questo forte desiderio nella vita individuale, gli esseri umani devono raggiungere lo stato assoluto e rompere tutte le restrizioni della relatività. E' un'inclinazione umana naturale quella di liberare la mente dalla schiavitù del tempo, dello spazio e della persona, ma solo il raggiungimento dell'assoluto può soddisfare l'innato desiderio di felicità.

La società dovrà incoraggiare la ricerca individuale della libertà assoluta perché il regno psichico e quello spirituale sono sconfinati, e il possesso di queste sfere non ostacola il progresso degli altri. Ma una libertà senza restrizioni, di procurarsi ricchezza nella sfera fisica ha tutta la probabilità di permettere a poche persone di nuotare nel lusso ostacolando la crescita globale della maggioranza, perché le risorse fisiche sono limitate. Non si deve permettere che la libertà individuale nella sfera fisica ostacoli lo sviluppo della completa personalità umana, e allo stesso tempo, non deve essere così drasticamente ridotta da impedire la crescita totale della società.

La libertà è un diritto di ogni essere umano. Allo scopo di incoraggiare, nelle diverse sfere della vita sociale, un'espressione umana libera e completa, si deve creare un ambiente socio economico congeniale perché, un ambiente così ancora non esiste oggi.

04-12-2005 Proutist Universal Italia

PROUT è equilibrio fra:
Necessità delle persone
Garanzia delle necessità primarie (cibo, vestiario, casa, istruzione, sanità)
Distribuzione della ricchezza
Intervento statale
Garantire alle imprese l'acquisto di materie prime, energia e trasporti al prezzo minimo di mercato
Garantire la concorrenza, impedendo la formazione di monopoli e concentrazioni dannose di potere economico
Libero mercato
Controllo diretto dei lavoratori tramite la cooperazione coordinata per le grandi e medie imprese
Gestione a conduzione famigliare delle piccole imprese e delle imprese artigiane